Breathe Tech

Inquinamento dell'aria

L'inquinamento atmosferico è la principale causa di morte evitabile in tutto il mondo.

Con il fumo in declino, l'inquinamento atmosferico ora provoca più morti ogni anno rispetto al tabacco, causando almeno 8 milioni di morti premature all'anno.

I dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) mostrano che 9 persone su 10 respirano aria contenente livelli elevati di inquinanti. Dallo smog sospeso sopra le città al fumo all'interno della casa, gli effetti combinati dell'inquinamento dell'aria interna ed esterna rappresentano un fattore importante minaccia alla salute, in gran parte a causa di un aumento della mortalità per ictus, malattie cardiache, broncopneumopatia cronica ostruttiva, cancro ai polmoni e infezioni respiratorie acute.

Inquinamento dell'aria esterna

Secondo l'OMS, l'inquinamento atmosferico in tutto il mondo rappresenta:

Gli inquinanti di maggiore preoccupazione per la salute includono particolato (PM), ozono (O3), biossido di azoto (NO2) e anidride solforosa (SO2) ma i rischi per la salute associati al particolato di diametro inferiore a 10 e 2.5 micron (PM10 e PM2.5) sono particolarmente ben documentati. PM2.5 è la forma più mortale di inquinamento atmosferico grazie alla sua capacità di penetrare in profondità nei polmoni e nel flusso sanguigno causando impatti cardiovascolari, cerebrovascolari e respiratori. Nel 2013, PM2.5 è stato classificato come causa di cancro ai polmoni.

Esposizione a PM2.5 ha molteplici impatti sulla salute. A breve termine comprendono irritazione agli occhi, al naso e alla gola, tosse, starnuti e respiro corto. Un'esposizione prolungata a PM2.5 può causare problemi respiratori permanenti come asma, bronchite, malattie cardiache e cancro. L'esposizione durante la gravidanza è associato a basso peso alla nascita, parto pre-termine e nascite di piccola età gestazionale.

Mentre PM2.5 colpisce tutti, le persone con problemi respiratori e cardiaci, i bambini e gli anziani ne sono più sensibili.

A differenza di molti altri monitor, BREATHE|Smart i monitor di qualità dell'aria misurano specificamente le concentrazioni di PM2.5 nell'aria che stai respirando.

Aria interna

Non è solo l'inquinamento atmosferico esterno ad essere il problema, poiché gli edifici ermetici sempre più efficienti dal punto di vista energetico rendono la nostra aria interna una minaccia mortale.

Trascorriamo, in media, il 90% del nostro tempo al chiuso e per i bambini questo può essere più vicino al 100%. I bambini respirano più velocemente degli adulti e i loro polmoni si stanno ancora sviluppando, aumentando gli effetti dell'ingestione di particelle nocive.

Le fonti di inquinamento dell'aria interna includono cucina, fumo, caldaie difettose, cucine a gas e stufe, nonché sostanze chimiche irritanti da nuovi mobili, deodoranti e prodotti per la pulizia della casa.

La tua cucina può essere una grande fonte di inquinamento; padelle, forni e tostapane possono emettere particolato. Uno studio del 2019 ha scoperto che cucinare una cena arrosto può creare un inquinamento atmosferico che è alla pari con le città più fumose del mondo.

BREATHE|Smart i monitor ti faranno sapere quando è necessario aumentare la ventilazione per ridurre gli effetti dannosi della scarsa qualità dell'aria in casa o nell'area di lavoro.

Ridurre la tua esposizione

Sebbene sia impossibile evitare completamente l'esposizione all'inquinamento atmosferico, dopo tutto devi comunque vivere la tua vita, quando sai cosa c'è nell'aria che stai respirando, puoi prendere delle misure per ridurre la tua esposizione e minimizzare gli effetti negativi sulla salute di te e del tuo famiglia.

Scopri come l'inquinamento atmosferico scivola inosservato oltre le difese del nostro corpo causando decessi per infarto, ictus, malattie polmonari e cancro.

Fonte - Organizzazione mondiale della sanità